Mappe per supportare lo studio: chi se ne deve occupare?

È fondamentale che le mappe, così come tutti gli altri strumenti compensativi, siano costruite dal ragazzo stesso, perché ognuno di noi ha il proprio modo per realizzarle nonché il proprio stile di apprendimento

Previous post Cielo poco nuvoloso al mattino, si copre in serata
Next post Muore a 91 anni il luminare Azzolina, fece nascere il reparto di Cardiochirurgia ai Riuniti
Generated by Feedzy